I pinnacoli delle Lame Rosse di Fiastra

I pinnacoli delle Lame Rosse di Fiastra

Guida Tommaso Fagiani

Costo Escursione

15 a persona

8 € per bambini fino a 14 anni

15 25

Dettagli utili

Tipo: Passeggiate per tutti

Icona difficoltà Difficoltà di tipo T

Dislivello 200 metri

Durata 2:00 ore circa

Si parte alle 10:00 e si ritorna verso le 13:00

Dettagli dell'attività

Uno dei più famosi itinerari dei Sibillini e non solo, tanto semplice quanto meraviglioso, nei pressi dello splendido lago di Fiastra.

L'itinerario parte dalla diga del lago, con splendide vedute sul lago e sulla valle del Fiastrone e prosegue poi all'interno della lecceta, al riparo e in ombra.

Dopo circa 1 ora e mezza di camminata si giunge alla piccola valle, al di sopra della quale si trova la formazione delle Lame Rosse, caratterizzata da ghiaia tenuta insieme da argilla che grazie all'erosione dei fenomeni atmosferici ha dato vita a questi pinnacoli e a figure di ogni tipo.

Scoprite insieme a noi questo magico itinerario. E' adatto a tutti e non necessita di particolari capacità.

Luogo e ora del ritrovo

Il ritrovo è Venerdì, 18 Agosto 2017 alle ore 09:30 in località San Lorenzo al Lago (Fiastra) , presso Bar Alimentari, appena dopo il ponte sulla sinistra (arrivando da Fiastra)

La zona dove si svolge l'escursione su googlemaps

Foto

Legenda difficoltà

escursione E T = Turistico

Itinerario su stradine, mulattiere o larghi sentieri.

I percorsi generalmente non sono lunghi, non presentano alcun problema di orientamento e non richiedono un allenamento specifico se non quello tipico della passeggiata.

Per info e prenotazioni

Chiamami o scrivimi ora

Guida: Tommaso Fagiani

333.8358.195

tommaso@passamontagna.org

Tommaso Fagiani

Guida Escursionistica

Guida ambientale Tommaso Fagiani
 

Abbigliamento e attrezzatura

Abbigliamento

  • Scarponcini da trekking
  • Giacca a vento
  • Maglia leggera/camicia da tenere sopra la t-shirt
  • Mantella/k-way
  • Due t-shirt leggere, una che si usa durante la camminata e la seconda per il cambio
  • Pantaloni lunghi, evitare i jeans e altri troppo aderenti (non facilitano i movimenti)
  • Calze da trekking alte, meglio se in materiale sintetico.
  • Cappello da sole con visiera

Cosa metto nello zaino?

  • Copri zaino per la pioggia nel caso in cui non si usa la mantella
  • Occhiali da sole e crema solare
  • Qualche snack, frutta secca e non
  • Borraccia, almeno da un litro
  • Qualche cerotto da tenere nello zaino in caso di ferite ai piedi

Questo sito utilizza cookie tecnici ma non di profilazione

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni clicca qui

Accetta e prosegui

realizzato da PromoForWeb.it