Parco Nazionale dei Monti Sibillini

Martedì, 14 Luglio 2020 17:31

Visite guidate alle Lame Rosse di Fiastra

Visite Guidate alle Lame Rosse

Visite guidate per gruppi, famiglie o singoli nel piccolo canyon delle Marche e nello splendido scenario del lago di Fiastra.

La durata è di 3 ore e mezza circa.

L'orario di partenza consigliato: 9:00 / 9:30

Posizione Google Maps del punto di partenza https://goo.gl/maps/x6jDbGLc7VB2

 

Le Lame Rosse di Fiastra è uno dei luoghi più conosciuti e affascinanti dei Monti Sibillini e non solo.

Sono formazioni con caratteristici pinnacoli (anche detti "camini delle fate") formatesi grazie all'erosione millenaria degli agenti atmosferici.

 

Per info e prenotazioni

Tommaso Fagiani Guida Ambientale Escursionistica

Guida Ambientale Escursionistica Tommaso Fagiani

aigae

Invia un messaggio, e-mail o chiama

3338358195 Icona messenger SMS
tommaso@passamontagna.org

Pubblicato in Altri servizi

E’ un'escursione tra i boschi nella parte più bassa e boscosa dei Piani di Ragnolo, sopra il lago di Fiastra e Acquacanina. Durante la passeggiata faremo diverse soste alla ricerca delle tracce del cervo e degli altri animali presenti.

La zona è particolarmente ricca di caprioli e con un po' di fortuna potremmo avvistarli a occhio nudo e ancora meglio con l'aiuto di un binocolo. Più difficile è invece l'avvistamento diretto del cervo, ma di cui vedremo sicuramente le numerose tracce.

Al termine, pranzeremo presso un ristorante della zona.

Pubblicato in Monti Sibillini

La prima parte del percorso attraversa un ambiente caratterizzato da praterie montane, frequentato dalla coturnice e da numerosi rapaci; si prosegue poi con gli splendidi panorami che si aprono sull’alta valle del Chienti e sulla conca di Camerino. La discesa dal Monte Coglia verso Fiastra offre invece suggestivi scorci sull’azzurro lago di Fiastra e sui piccoli borghi circostanti. Al lago di Fiastra possibilità di fare il bagno.

Pubblicato in Monti Sibillini
Giovedì, 07 Giugno 2018 14:51

L’altopiano e il Santuario di Macereto

Una piacevole passeggiata nello scenario dell'altopiano di Macereto dal paesaggio brullo e dalle morbide forme dell’appennino umbro-marchigiano.

Faremo visita al Santuario, ma solo all’esterno, poiché inagibile in seguito al terremoto.

Note. Al termine della passeggiata sarà possibile degustare ed acquistare i migliori pecorini della zona.

Pubblicato in Monti Sibillini

E’ l’escursione più popolare del Parco, l’itinerario racchiude in poco tempo ambienti molto diversi: si passa dalla impressionante Gola dell’Infernaccio con le sue pareti verticali di calcare massiccio e le turbolente acque del fiume Tenna, alla centenaria ed evocativa faggeta di San Leonardo sino all’omonimo Eremo, un luogo dalla storia millenaria da cui si gode una magnifica vista sull’alta valle del Tenna e sulla montagna simbolo del Parco: la Sibilla.

Pubblicato in Monti Sibillini
Giovedì, 07 Giugno 2018 14:40

I panorami dei Piani di Ragnolo

E' un piccolo trekking ad anello sospesi a 1.500 m sui Piani di Ragnolo, caratterizzato nella prima parte da boschi ricchi di caprioli e successivamente dagli immensi panorami di questo splendido balcone naturale sulle Marche. A maggio/giugno si cammina tra incredibili fioriture di orchidee, viole, peonie e genziane che fanno di questo posto uno dei luoghi con la maggiore ricchezza floristica della nostra Regione. Rimarrete affascinati da un panorama che spazia dalle affilate cime oltre i 2.000 metri del Monte Priora, Pizzo Tre Vescovi e Pizzo Berro fino alle morbide colline marchigiane fino alla vista del Mare Adriatico. In estate da fare anche al tramonto.

Pubblicato in Monti Sibillini
Martedì, 29 Maggio 2018 17:15

Ascesa al Monte Vettore

La partenza è a piedi da Forca di Presta, il valico che dalla valle del Tronto conduce all'altopiano di Castelluccio di Norcia.

L'ascesa al monte Vettore (la montagna più alta dei Monti Sibillini con 2.476 m) da questo itinerario (via normale) sale a tratti dolcemente ed a tratti si fa più ripida.

La bellezza di questo itinerario è legata soprattutto ai grandi panorami di cui si può godere, all'inizio quasi esclusivamente a sud sui Monti Gemelli e sui Monti della Laga; poi salendo si guadagna la vista anche sulla piana di Castelluccio, poi sulla valle del Lago di Pilato spaziando sempre più in direzione nord, con il Monte Sibilla, il Monte Priora, poi la Cima del Redentore e il Pizzo del Diavolo a ovest.

Arrivati in cima la vista è notevole in tutte le direzioni, scoprendo anche l'appennino umbro-marchigiano e ad est le Marche con all'orizzonre il mare adriatico.

La discesa è sullo stesso sentiero dell'andata.

Pubblicato in Monti Sibillini
Giovedì, 19 Aprile 2018 19:57

Grotta dei Frati e Gole del Fiastrone

L'itinerario parte dalla diga del lago, e percorre il sentiero che conduce alle Lame Rosse, all'inizio quindi su una mulattiera comoda e poi lungo un sentiero all'interno della lecceta. In corrispondenza della piccola valle delle Lame Rosse si prosegue a destra senza salire per le Lame, continuando sempre su un sentiero nel bosco con vedute sulla valle del Fiastrone. 

Il sentiero poi scende ripidamente fino a raggiungere la famosa grotta dei frati. Dopo la visita si scende ancora fino al fiume fiastrone e dopo averlo attraversato si risale il fiume fino a raggiungere le suggestive Gole del Fiastrone.

Arrivati alle Gole si ritorna indietro fino a raggiungere il cimitero di Monastero.

Pubblicato in Monti Sibillini
Giovedì, 07 Settembre 2017 09:19

Le Lame Rosse

Ti accompagneremo alle Lame Rosse di Fiastra, uno dei luoghi più conosciuti e affascinanti dei Monti Sibillini e non solo.

Sono formazioni a forma di pinnacoli e torri costituite da ghiaia tenuta insieme da argilla e limi, formatesi grazie all'erosione di agenti atmosferici.

L'itinerario, andata e ritorno sullo stesso sentiero, è adatto alla maggior parte delle persone e si cammina dapprima su una strada sterrata e successivamente quasi sempre all'ombra all'interno di una lecceta, dove la strada diventa un piacevole sentiero.

Pubblicato in Monti Sibillini
Mercoledì, 06 Settembre 2017 17:04

Lago di Pilato

Uno dei luoghi più famosi e affascinanti dei Sibillini, luogo di leggende, strane creature e panorami indimenticabili.

Posto nel settore sud della catena, in una valle glaciale racchiusa tra pareti che sfiorano i 2500 metri, il lago di Pilato è raggiungibile attraverso diversi sentieri; il percorso descritto parte dall'abitato di Foce (Montemonaco - AP), situato a nord del Lago.

Lasciata l'auto al termine del paese (950 m slm), si imboccano gli ampi pascoli dei Piani della Gardosa che ci accompagneranno fino al tratto più impegnativo dell'escursione, denominato Le Svolte, una ripida salita nel bosco al termine della quale si entra nella Valle del Lago (1400 m slm). Ora il sentiero continua alternando tratti ripidi a salite più morbide, in un panorama di verdi pascoli di alta montagna alternati a rocce, racchiuso tra due ripide e spettacolari pareti, che ci accompagnerà fino al lago (1919 m slm).

Regno incontrastato di fringuelli alpini e gracchi corallini, sovrastato dall'imponente parete rocciosa di Pizzo del Diavolo, il lago ospita una piccola creatura unica al mondo sopravvissuta al periodo post-glaciale solo in questo luogo, un crostaceo dal colore rosso chiamato Chirocefalo del Marchesoni.

Ritorno dallo stesso sentiero

Pubblicato in Monti Sibillini

Calendari estate

Webcam per il trekking

Le webcam di Umbria e Marche delle principali località dove praticare l'escursionismo

Vedi le wecam

Calendario uscite

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
31
© 2020 Passamontagna.org - Cookie Policy Privacy Policy
PASSAMONTAGNA è progetto di Marta Zarelli (P.Iva 01748770433), Tommaso Fagiani (P.Iva 01873150435), Maurizio Fusari (P.Iva 01736130434), Niki Morganti (P.Iva 02742030428)

Questo sito utilizza cookie tecnici ma non di profilazione

Puoi accettare e proseguire la navigazione o per maggiori informazioni clicca qui

Accetto